Fittasi Posti Auto Interrati

A partire da 35€ a settimana

Fittasi nel periodo estivo e per tutto l'anno parcheggi interrati
Per saperne di più chiama il :
+39 320 1406388

Speciale Giugno 2019

Case Vacanza da 450€

Scegli il meglio, prenota prima!
Per saperne di più chiama il :
+39 320 1406388

Speciale Luglio 2019

La Tua Casa al Mare da 600€

Prenota adesso la Tua Vacanza.
Per saperne di più chiama il :
+39 320 1406388

Speciale Settembre 2019

Case Vacanza da 500€

Diffidate dalle Imitazioni!
Per saperne di più chiama il :
+39 320 1406388

I Sassi di Matera

Il Villaggio Turistico Borgo San Basilio, collocato nel cuore della Magna Grecia, può essere punto di partenza di interessanti escursioni come la città di Matera

La città è nota in tutto il mondo per gli storici rioni, “Sassi”, riconosciuti nel 1993 Patrimonio dell’umanità dall‘ UNESCO (primo sito dell’Italia meridionale a ricevere tale riconoscimento).

I Sassi di Matera sono un insediamento urbano derivante dalle varie forme di civilizzazione ed antropizzazione succedutesi nel tempo. Da quelle preistoriche dei villaggi trincerati del periodo neolitico, all’habitat della civiltà rupestre di matrice orientale (IX-XI secolo), che costituisce il sostrato urbanistico dei Sassi, con i suoi camminamenti, canalizzazioni, cisterne; dalla civitas di matrice occidentale normanno-sveva (XI-XIII secolo), con le sue fortificazioni, alle successive espansioni rinascimentali (XV-XVI secolo) e sistemazioni urbane barocche (XVII-XVIII secolo).

Al centro la Civita, sperone roccioso che separa i due Sassi, sulla cui sommità si trova la Cattedrale. Ed infine di fronte, sul versante opposto della Gravina di Matera, l’altopiano della Murgia che funge da quinta naturale a tale scenario, con le numerose chiese rupestri sparse lungo i pendii delle gravine protette dall’istituzione del Parco archeologico storico-naturale delle Chiese rupestri del Materano, detto anche Parco della Murgia Materana. Un paesaggio in parte invisibile e vertiginoso, perché va in apnea in dedali di gallerie dentro la pietra giallo paglierino del dorso della collina, per secoli difesa naturale e ventre protettivo di una città che sembra uscita dal mistero di una fiaba orientale.

Facciate rinascimentali e barocche si aprono su cisterne dell’VIII secolo, trasformate in abitazioni. Chiese bizantine nascondono pozzi dedicati al culto di Mitra. Alcuni ipogei sono stati scavati a più riprese fino agli anni cinquanta, altri murati e dimenticati, nascosti nei fianchi della collina. Il Palombaro lungo, l’immenso serbatoio d’acqua sotto piazza Vittorio Veneto, ha delle sezioni costruite tremila anni fa, mentre le più recenti sono del 1700. I Sassi, la città popolare, insieme alla Civita aristocratica e medievale eretta su un’antica acropoli, sono in effetti un palinsesto pieno di sorprese, anche se sembrano immobili e compatti, chiusi nella pietra nuda a tratti appena corretta da una mano di calce.

I Sassi ospitano anche, all’interno di una serie di ipogei il MUSMA (Museo della Scultura Contemporanea – Matera).

Mel Gibson, mentre percorreva le rampe e i passaggi che s’inoltrano labirintici nei Sassi di Matera, alla ricerca degli angoli giusti per installare i set delle riprese per il suo La Passione di Cristo, perse – parole sue – la testa.

PRENOTA SUBITO UNO DEI NOSTRI ESCLUSIVI APPARTAMENTI!